Un fondente al giorno toglie il medico di torno

Buongiorno a tutti e benvenuti ad una nuova festiva puntata di Scienza & Gnorri. Dato che Natale si avvicina e i dolci abbondano, oggi parleremo degli effetti benefici di uno dei dolci più apprezzati al mondo: la cioccolata.

Partiamo dalla cosa più ovvia: si, la cioccolata aiuta a migliorare l'umore, grazie al rilascio di quelle sostanze chimiche che fanno sentire bene, la serotonina ed le endorfine. Un toccasana per la nostra felicità e un anti-depressivo tra i più efficaci al mondo! Provare per credere!

Il cioccolato aiuta a ripulire i vasi sanguigni, secondo una ricerca condotta dalla Società Italiana di Medicina Interna e pubblicato sul Journal of the American Heard Association una assunzione giornaliera di 70 grammi di fondente aumenta la dilatazione dei vasi sanguigni, che si aggiunge agli effetti produttori del sistema cardiovascolare e sul metabolismo.

Uno studio condotto presso l’Istituto Politecnico di Coimbra l’assunzione di cioccolato aiuta il mantenimento di una buona pressione sanguigna, grazie all'alto contenuto di flavonoli e ossido di diazoto, che aiutano a dilatare i vasi e quindi ad abbassare la pressione sanguigna (abbassa la pressione sistolica e quella diastolica). In particolare il cioccolato fondente migliora il flusso sanguigno nel fegato.

20 grammi di cioccolato fondente al giorno per dodici settimane aiutano a proteggere la pelle dal sole, diminuendo il rischio di indesiderati arrossamenti. Ad affermarlo uno studio pubblicato sulla rivista Nutrition.

Al contrario della maggior parte dei luoghi comuni, il consumo regolare (due/tre volte a settimana) di cacao aiuta a mantenere la linea, associato ovviamente ad una dieta equilibrata e sana. Questo quanto rivelato da uno studio tedesco, che quantifica un miglioramento del tasso di dimagrimento del 10%.

Va sottolineato che tutti questi studi sono concentrati principalmente sul cioccolato fondente, dove la quantità di cacao puro è estremamente alta e il quantitativo di zuccheri raffinati è molto basso.


Alla prossima puntata con Scienza & Gnorri

0 views0 comments

Recent Posts

See All