Il telescopio James Webb scatta delle foto mai viste dello spazio profondo

Buongiorno a tutti e benvenuti a questa puntata speciale di Scienza & Gnorri.

L’evento astronomico della settimana è sicuramente la condivisione da parte dell’agenzia spaziale statunitense Nasa, alla presenza del presidente Joe Biden e del vice-presidente Kamala Harris, delle prime immagini catturate dal nuovo telescopio spaziale James Webb.

credit: NASA/Chris Gunn


La straordinarietà di questa notizia sta nel dettaglio mai visto finora delle foto scattate dal telescopio, immagini che ci aiuteranno a comprendere maggiormente la storia del nostro universo.


Senza tediarvi ulteriormente, lasciamo spazio a queste straordinarie immagini!


Credits: NASA, ESA, CSA, and STScI


Ammasso di galassie SMAC S 0723

Se osserviamo con attenzione, noteremo che la combinazione delle masse di queste galassie agisca come lente gravitazionale, ingrandendo le galassie molto più lontane. La cosa straordinaria è la distanza di questo ammasso: esso infatti dista circa 5,12 miliardi di anni luce!


Credits: NASA, ESA, CSA e STScI

Nebulosa planetaria catalogata come NGC 3132 (o Nebulosa dell’Anello Meridionale)

Questi scatti ci mostrano la “performance” finale di una stella morente distante 2,500 anni luce, mostrati come ripresi a destra dal MIRI (Mid-Infrared Instrument) e come a sinistra dal NIRCam (Near-Infrared Camera). Il livello di dettaglio è davvero incredibile.


Credits: NASA, ESA, CSA e STScI

Formazione stellare chiamata NGC 3324 nella Nebulosa della Carena

Sembrano quasi una formazione rocciosa che alterna “montagne” e “vallate”, con una spruzzata di glitter. In realtà stiamo osservando il bordo di una regione di formazione stellare, catturata grazie alla luce infrarossa. La formazione si trova a circa 7,600 anni luce.


Credits: NASA, ESA, CSA e STScI tramite Getty Images


Stephan's Quintet”, un raggruppamento visivo di cinque galassie

Vi basti sapere che questa immagine è composta da 150 milioni di pixel e dalla combinazione di quasi 1,000 file immagini separati. Questa straordinaria immagine ci fornirà nuove informazioni e spunti su come le interazioni galattiche possano aver spinto e guidato l’evoluzione delle galassie a partire dall’universo primordiale


Per maggiori informazioni vi consiglio di seguire il sito della Nasa, dove potrete scaricare tutte le immagini in alta risoluzione e scoprire tutte le novità dal telescopio!

12 views0 comments

Recent Posts

See All